Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse..” Guardate le mie mani e i miei piedi: Sono proprio io!» Lc 24,35-48